L’assistenza al paziente anziano

L’Oss è una figura sempre più richiesta nei reparti di geriatria, nelle residenze private per anziani e nell’assistenza domiciliare. In questo articolo parlerò del ruolo dell’Oss nell’assistenza al paziente anziano.

Chi è l’anziano?

Prima di entrare nell’argomento, cioè l’assistenza al paziente anziano, è necessario fare un passo indietro e porsi qualche domanda. Chi è innanzitutto l’anziano? Quando si diventa anziani? Convenzionalmente si tende a considerare anziani le persone di età superiore ai 65 anni. Tuttavia, negli ultimi anni, la vita media degli italiani ha registrato un importante aumento (85 anni per le donne, 82 per gli uomini). Non è un caso che la Società Italiana di Geriatria e Gerontologia abbia recentemente proposto di portare a 75 anni l’età in cui un individuo potesse essere considerato anziano.

Alcune statistiche

Secondo l’Istat in Italia ci sono quasi 14 milioni di over 65. La metà di questi, cioè quasi 7 milioni, ha un’età superiore ai 75 anni (guarda il grafico). Un terzo degli over 75 non è autonomo e ha bisogno di assistenza socio-sanitaria. Queste informazioni ci fanno capire quanto sia importante il ruolo dell’Oss nell’assistenza al paziente anziano. 

Dati Istat

L’assistenza al paziente anziano

Nell’assistenza al paziente anziano il ruolo dell’Oss ha un’importanza rilevante. Chiaramente, è necessario, prima di qualsiasi intervento, che l’equipe medica individui le esigenze di ciascun paziente. Se sei un Oss e devi prenderti cura di un paziente anziano potrai eseguire le seguenti mansioni.

  • Igiene della persona
  • mobilizzazione
  • assistenza durante i pasti
  • prevenzione del rischio caduta
  • disbrigo pratico

Igiene della persona

È una competenza tipica dell’Oss nell’assistenza al paziente anziano. Non è raro infatti trovare anziani che abbiano la tendenza a trascurare questa importante attività quotidiana. In quanto Oss sarà compito tuo lavare il paziente, accompagnarlo in bagno, vestirlo, fargli la barba, pulirgli gli occhi, i denti, etc.  Se il paziente è capace di effettuare anche una sola di queste attività è giusto che sia lui ad espletarla. Compito dell’Oss infatti è anche quello di favorire l’ “autonomia della persona”. Se fai anche ciò che lui è in grado di fare da solo, ostacoli il raggiungimento di quest’ultimo obiettivo.

Mobilizzazione

La maggior parte degli anziani ha problemi di deambulazione e di perdita dell’equilibrio. Sarà compito tuo, in quanto Oss, aiutarlo ad alzarsi dal letto e a sedersi in carrozzina (e viceversa). L’Operatore Socio Sanitario può svolgere un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’insorgenza di lesioni da decubito. Nei pazienti allettati questo rischio è molto elevato. Sarà compito tuo, in quanto Oss, mobilizzare il paziente facendogli assumere più posizioni nell’arco della giornata.

Assistenza durante i pasti

Assistere i pazienti durante l’assunzione dei pasti è una competenza dell’Oss. Molti anziani, per esempio quelli con Alzheimer, tendono a disertare questa attività. Hanno difficoltà ad utilizzare le posate o a deglutire correttamente i pasti. Su questo argomento non molto tempo fa ho scritto un articolo dal titolo “Il ruolo dell’Oss nell’assistenza durante i pasti”. Altro compito dell’Oss è quello di invogliare il paziente anziano a bere. Le persone anziane infatti sono spesso disidratate perché non percepiscono il senso della sete.

Prevenzione del rischio caduta

È competenza dell’Oss quella di svolgere attività di prevenzione indirizzate a scongiurare il rischio caduta degli anziani. Secondo alcuni dati, ricavati dal sito del Ministero della Salute, le cadute dei pazienti possono essere evitate nel 78% dei casi. Anche su questo argomento ho scritto un articolo che può risultarti utile. Per leggerlo clicca qui.

Disbrigo pratiche

A volte non ci si pensa, ma il disbrigo pratiche rientra tra le competenze dell’Oss. In merito a questo argomento ho scritto un articolo un po’ di tempo fa (clicca qui).

Link utili

Il ruolo dell’Oss nell’assistenza durante i pasti – Oss Online

Il disbrigo pratiche come competenza dell’Oss. – Oss Online

Come prevenire le cadute di un paziente anziano – Oss Online

 

 

 

 

Marco Amico

Operatore socio sanitario, blogger e giornalista. Ho 35 anni, una laurea in Lettere e Filosofia, che c'entra poco con la mia professione, e la passione per la scrittura, le bici, le serie TV, i libri, la storia. Lavoro in una casa di riposo e nel tempo libero scrivo articoli d'informazione socio-sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *