Esami Oss, la votazione finale conta davvero?

Hai appena svolto un esame per Oss al termine del quale la commissione, oltre a comunicarti l’idoneità, ha deciso di assegnarti una votazione finale? Adesso ti stai chiedendo se questa valutazione possa in qualche modo condizionare, negativamente o positivamente, il tuo futuro professionale?

La risposta è: assolutamente no. Si tratta generalmente di una valutazione complessiva comunicata solo a titolo informativo e che tiene conto dei risultati del test scritto, della prova pratica e della verifica orale. Spesso non viene nemmeno riportata nell’attestato di qualifica e non ha alcuna valenza in ambito concorsuale. Pertanto, il voto finale di un esame Oss risulta del tutto ininfluente ai fini della formulazione di una graduatoria di un concorso pubblico.  Alcune commissioni preferiscono addirittura non assegnare una valutazione finale limitandosi a comunicare solo l’idoneità o meno del candidato.

Anche l’Accordo Stato-Regioni del 2001 non fa alcun riferimento all’assegnazione di una votazione al termine di un esame di qualifica Oss.

Marco Amico

Operatore socio sanitario, blogger e giornalista. Ho 35 anni, una laurea in Lettere e Filosofia, che c'entra poco con la mia professione, e la passione per la scrittura, le bici, le serie TV, i libri, la storia. Lavoro in una casa di riposo e nel tempo libero scrivo articoli d'informazione socio-sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *