Concorso Asp Siracusa: polemiche dopo la pubblicazione della graduatoria.

Pubblicata da pochi giorni ed è già polemica. La graduatoria emersa al termine delle dovute verifiche ha sollevato più di un dubbio tra i partecipanti al concorso pubblico indetto nei mesi scorsi dall’Asp di Siracusa per la copertura di Operatori Socio Sanitari con contratto a tempo determinato. Si tratta di una selezione, per soli titoli, finalizzata a colmare eventuali assenze o impedimenti dei titolari, posti vacanti o a far fronte ad esigenze straordinarie, come l’emergenza Covid-19. Agli uffici dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa sono pervenute 3225 istanze, inviate esclusivamente per via telematica. Tra i requisiti di accesso previsti, l’attestato di qualifica di Operatore Socio Sanitario, e la ricevuta di pagamento della tassa di partecipazione alla selezione pubblica, pari a 10 euro. Qualche giorno fa, l’ente sanitario territoriale ha reso nota la graduatoria che ha assegnato a ciascun candidato un punteggio finale, ricavato da una complessiva valutazione dei titoli di carriera e accademici, di eventuali pubblicazioni, dei curricula formativi e professionali. Il responso, come spesso capita in queste occasioni, non ha pienamente soddisfatto tutti i candidati, alcuni dei quali sono fermamente convinti di meritare un posizionamento in graduatoria decisamente più felice. Alcuni partecipanti sostengono di essersi visti superare, nella valutazione finale, da colleghi con meno anni di carriera alle spalle e con meno titoli accademici. Altri hanno invece dichiarano che con gli stessi requisiti hanno ottenuto un punteggio superiore in altre selezioni pubbliche regionali. In molti hanno già annunciato di fare ricorso. Un malcontento diffuso che si è esteso soprattutto sui social. “Secondo me questa graduatoria non è veritiera – dice Marco – c’è gente con punteggi assurdi senza avere qualifiche.” Dello stesso parere è anche Michele intervenuto su un famoso gruppo Facebook per Oss: “I ricorsi saranno a palate, gente non inserita in graduatoria con tutta la documentazione presente, gente valutata con zero punti nonostante attestati, diplomi e curriculum di tutto rispetto. Tutto ciò è alquanto strano!”

Insomma, fin qui nulla di nuovo. Un concorso pubblico lascia sempre qualcuno con l’amaro in bocca. Certamente, l’assenza di una verifica, scritta e orale, ha contribuito alla formulazione di una graduatoria inadeguata che lascia parecchi dubbi tra i partecipanti. Sta a chi di competenza avviare, se necessario, tutte le verifiche del caso.

Un pensiero riguardo “Concorso Asp Siracusa: polemiche dopo la pubblicazione della graduatoria.

  • Agosto 21, 2020 in 12:11 pm
    Permalink

    Io ho inviato la candidatura con posta certificata, tutti i documenti, l’attestato OSS e tassa pagata ma non risulto in graduatoria né negli esclusi farò ovviamente ricorso.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *