Fare l’Oss in Italia dopo aver conseguito un titolo sanitario all’estero. È possibile?

Hai conseguito un titolo sanitario fuori dai confini nazionali e ti interessa sapere se il tuo attestato sia valido in Italia per esercitare la professione di operatore socio sanitario?

In più di un’occasione mi è capitato di ricevere una email di colleghi stranieri in procinto di trasferirsi in Italia che mi chiedevano se il loro titolo potesse in qualche modo essere equiparato al nostro di Operatore socio sanitario. Dopo qualche ricerca, sono riuscito a fornire loro tutte le informazioni necessarie, che ho deciso di riportare sul seguente articolo.

Non sei italiano/a e da parecchi anni hai lavorato all’estero come assistente ad anziani o a persone con disabilità. Da qualche giorno ti sei trasferito in Italia e adesso ti stai chiedendo se il tuo titolo conseguito tanti anni fa nel tuo Paese possa essere valido anche in Italia o se, invece, è necessario che tu ritorni a studiare. Per capire se il tuo attestato possa essere equiparato al titolo italiano di Operatore Socio Sanitario non devi far altro che richiedere ufficialmente il riconoscimento del tuo diploma attraverso un’istanza inviata al al Ministero della Salute. Quattro mesi dopo la presentazione della domanda, una commissione comunicherà l’esito della tua richiesta con un decreto di riconoscimento se il responso è positivo o con un provvedimento di diniego se la richiesta è stata respinta. Può capitare anche, che il riconoscimento del titolo sia accettato ma con riserva e dunque sarà necessario che tu provveda con un’integrazione didattica.

Questa procedura non ha particolari costi, ma devi pagare solo una marca da bollo di 16 euro. L’istanza si presenta tramite posta tradizionale da inviare alla Direzione Generale delle Professioni sanitarie delle risorse umane del servizio sanitario nazionale – ufficio 2- Riconoscimento titoli delle professionalità sanitarie e delle lauree specialistiche e magistrali.

I moduli da compilare puoi scaricarli dal sito ufficiale del Ministero della Sanità oppure cliccando direttamente su questo link

http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_8_0.jsp?lingua=italiano&label=servizionline&idMat=PROFS&idAmb=RTENC&idSrv=D2.26&flag=P

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *